domenica 6 maggio 2012

La fine si avvicina

Dopo due mesi senza aggiornamenti, ecco un post con novità sostanziali.

Ieri c'è stata una sessione di riprese che è durata tutto il pomeriggio, con l'attrice principale e tre comparse (a breve una foto di gruppo). Abbiamo girato quella che è sicuramente la scena più impegnativa del corto, nonché  la scena più importante.
Sono piuttosto soddisfatto del risultato! Nonostante alcuni imprevisti tecnici e alcune difficoltà organizzative, il pomeriggio è andato bene e le riprese sono soddisfacenti.

A questo punto, le riprese sono praticamente finite. Sabato prossimo farò ancora un paio di riprese, dopo di che inizierà la post produzione. Spero che entro giugno il corto sia definitivamente pronto!

Volendo fare un primo bilancio provvisorio, sono molto contento del risultato finale. Certo, è un corto realizzato con grandi ristrettezze tecniche, finanziarie e di personale: ed è inutile negarlo, questi aspetti influiscono non solo sul risultato finale, ma già sulla progettazione iniziale del cortometraggio. Diciamo che comunque ho cercato di sfruttare al meglio le (poche) risorse disponibili. E il risultato finale si avvicina molto a ciò che mi ero immaginato in fase di progettazione.
Rispetto al mio corto precedente, Maschere, ho sicuramente fatto dei passi avanti. Noto io stesso una maggiore consapevolezza del linguaggio cinematografico, nonché, certo, un utilizzo di software più appropriato (per il montaggio, per esempio). Mi piace anche vedere l'evoluzione nel corto stesso: secondo me un occhio attento può notare quali riprese sono state fatte prima, e quali dopo. Non che la cosa mi dispiaccia: il corto è comunque omogeneo, semplicemente si possono percepire diverse fasi di consapevolezza. In questo senso è una testimonianza interessante, per me sicuramente.

Come sempre, vi terrò aggiornati sull'evoluzione del progetto. Intanto, un'altra immagine.



2 commenti:

  1. Spiderman27077 maggio 2012 08:14

    Mi fa paura 'sta foto. E' una specie di Saw?

    RispondiElimina
  2. Ciao spiderman! Benvenuto nel blog ;-)

    La scena deve incutere un certo malessere, ma il film è assolutamente privo di elementi splatter. Se dovessi trovarti un corrispettivo, direi quasi Lynch (anzi, è stato un mio amico a fare questo "paragone" assolutamente immeritato xD.

    Ho voluto evitare la "trappola" della violenza evidente, ho preferito una messa in scena più sobria ed ellittica.

    RispondiElimina